Cono_apprendimento_dale

Come conviene studiare? ci sono tante tecniche ognuno ha la sua, c’è chi si registra le lezioni, ci sono le persone che prendono un sacco di appunti, ci sono quelli che si chiudono in biblioteca e studiano tutto il giorno leggendo il libro e sottolineando oppure altri cercano video di youtube che probabilmente spiegano l’argomento che bisogna studiare.

Altre persone impiegano pochissimo tempo per studiare molti contenuti, è questione di abilità innate? No! è solo questione di tecnica e strategie!! Come prima cosa voglio mostrarti una cosa veloce e utilissima, le immagini spesso parlano più delle parole…

Due distinzioni fondamentali sono quella di passivo e attivo, nel primo caso si rimane fermi e imbambolati ad ascoltare qualcuno che parla, il cervello non si mette in moto e vengono utilizzati generalmente uno o due sensi, nel secondo caso si è partecipi bisogna riflettere su quello che si sta dicendo, si utilizzano più sensi e si fanno vari ragionamenti e obiezioni. Studiare in modo attivo è più efficiente per il modo in cui vengono immagazzinati i ricordi nella nostra mente (ne parlerò forse in qualche altro articolo) e per il fatto che è molto più motivante e coinvolgente.

L’immagine parla da sola, io aggiungerei nella parte attiva insegnare ad un altra persona quello che è stato imparato, poiché solo sapendolo bene si può insegnare correttamente.

Osservando lo schema potete capire come il sistema scolastico è strutturato nella maggior parte dei casi nel modo errato!!!

Attuando uno studio attivo potete liberare le molte ore che dedicate allo studio, farlo diventare una cosa più divertente, magari studiando attivamente insieme. In questo modo avete molto più tempo libero durante la giornata e allo stesso tempo risultati migliori!

Marco